A.A.A. Giocatori e giocatrici cercasi!!!



Se portate sempre un frisbee in spiaggia, ma siete stufi di tirarlo in testa ai bagnanti, se amate stare all'aria aperta, se vi piace lanciare ma non sapete che cos'è un "hammer" o un "3 dita", se pensate che sport e divertimento possano andare a braccetto, cosa aspettate a contattarci??

NOTA BENE: questo Blog è ormai un archivio, per info aggiornate siete pregati di visualizzare la nostra pagina su Facebook!

giovedì 13 settembre 2007

Wake up Pick up! un week end in terra di Francia

Bourg-d'Oisans, dintorni di Grenoble, torneo a 20 squadre, metà francesi, metà di tutta europa, 4 campi da gioco perfetti, erba morbidissima, circondati da pareti rocciose e casette abbarbicate sui monti. All’ultimo momento una squadra dà forfait e così parte sulla mailing list di eurodisc un tam tam alla ricerca disperata di giocatori per creare un team pick up sostitutivo; colgo l’occasione al volo e dopo aver penato non poco per trovare un passaggio (grazie ancora Yappantonio!!!) mi ritrovo ospite nel bungalow dei milanesi (ovviamente avevo dimenticato la tenda in Italia).
Team Pick up vuol dire che di punto in bianco ci si ritrova a giocare insieme senza conoscere assolutamente nulla dei propri compagni, praticamente come in un torneo hat, ma sfidando squadre decisamente affiatate.
Nonostante i presupposti poco favorevoli le prime due partite contro i Thundering Herd (londinesi) e contro gli Psyko (di Nancy) filano via abbastanza lisce, ma appena si alza il vento iniziano i dolori, i Révolution’air (parigini) applicano una zona serrata e, prima di riuscire a calibrare organiche contromosse, siamo sotto di 5 punti, un vero peccato perché appena trovate sinergie ed affiatamento recuperiamo 3 punti, ma ormai il tempo volge al termine e la prima sconfitta certa. Contro i The Binge (irlandesi) arriva una mazzata clamorosa: 12 a 0 secco, con gente che marca home mentre altri away, avversari lasciati liberi di pascolare e tanti errori in meta, tanto che alla fine ci scusiamo per la pessima prestazione.
Peccato, peccato perché potevamo finire nella parte alta del tabellone, ma la differenza mete ci relega in basso; amen, l’aperitivo con gli Yappantonio ed il beer race risollevano il morale, spassosissima la gara, corse all’indietro, panna leccata dal collo degli sfidanti, intrugli alla goccia e giravolte stordenti! E poi il festone a suon di sfide di compilation portate dalle varie squadre (vincitori i Jet Set (belgi), una lunghissima nottata (con litri e litri di strane pozioni alcoliche gratuite) protrattasi fino alle 6.
Secondo giorno di torneo, piano piano la gente risorge stordita, i pick up sempre più in numero esiguo (alcuni troppo provati dalla nottata per presentarsi in campo) sfoderano non poca grinta e sconfiggono i padroni di casa Monkey Foo, perdono poi al cap coi simpatici Disctèrics (di Girona) e vincono la finalina contro gli amici Ziggles (nizzardi), fine dei giochi, 15esimi, mille ringraziamenti per aver contribuito a rendere competitivo il torneo e tante nuove amicizie in giro per l’europa.

Lezione imparata al torneo: anche squadre senza campioni possono giocare bene, molto bene, bastano affiatamento e umiltà.

Grazie a tutti quelli con cui ho giocato, a quelli con cui ho ballato e anche a tutti quelli con cui ho semplicemente scambiato un sorriso!
A bientot!
enrico

lunedì 3 settembre 2007

Magic Maggia!


Eccoci di ritorno dal fantastico torneo hat Magic Maggia, beach ultimate in mezzo alle alpi ticinesi, spettacolare! I beefree presenti (enrico e baldo) non sfigurano e si ritrovano come avversari in finale, rivincita della fase eliminatoria, con risultato opposto, sul gradino più alto del podio sale baldo (grande partita!) mentre enrico (che ha abbandonato quasi subito per problemi fisici) ancora si crogiola per un callahan da ovazione nello scontro precedente.
Play ultimate!!!