A.A.A. Giocatori e giocatrici cercasi!!!



Se portate sempre un frisbee in spiaggia, ma siete stufi di tirarlo in testa ai bagnanti, se amate stare all'aria aperta, se vi piace lanciare ma non sapete che cos'è un "hammer" o un "3 dita", se pensate che sport e divertimento possano andare a braccetto, cosa aspettate a contattarci??

NOTA BENE: questo Blog è ormai un archivio, per info aggiornate siete pregati di visualizzare la nostra pagina su Facebook!

martedì 31 marzo 2009

Vice campioni del Nord Ovest!



Questa domenica si è svolta la prima edizione del Torneo di Ultimate del NordOvest. Squadre partecipanti i padroni di casa e organizzatori di Milano, con due squadre, le Mucche di Bergamo, i Frasba dal Lac, gli aostani Windy e noi che certo non potevamo mancare!
L’evento è stato ospitato nella sede dell’ A.I.F del grande Valentino De Chiara, pioniere del frisbee in Italia.

Come sempre in occasione di un torneo dopo una settimana di piena primavera ecco arrivare il fine settimana di tempesta e cosi eccoci a giocare in una palude piu che in un campo…
La mattina parte bene e sconfiggiamo nell’ordine Aosta, Frasba e Mucche, a onor del vero tutte formazioni che hanno dato ampio spazio ai giovani mentre noi ci siamo presentati con una formazione abbastanza rodata. A parte tutto comunque è davvero una soddisfazione enorme vedere la nostra crescita continua, sia come squadra che come singoli. Le ragazze sono ormai perfettamente integrate nei meccanismi della squadre e nei loro ruoli, e gli omini fanno tutti il loro compito dando cosi fiducia alla squadra. Certo gli errori non sono mancati, d’altronde lanciare dischi pieni di terra e prenderne altri che nelle loro rotazioni lanciano schizzi fangosi in ogni direzione (soprattutto quella degli occhi) non è una cosa su cui ci alleniamo tutti i giorni….

Tra una partita e l’altra intanto i giocatori ascoltano affascinati i racconti di Valentino su Boomerang e Frisbee, altri oggetti volanti da lui inventati, come il Condor e la Meteora, e favolose partite tra Italia e Inghilterra negli anni 70.

Partita decisiva per la classifica è stata quella con Milano K, entrambi arrivavamo alla partita senza sconfitte. La partita va a ondate, loro ci fanno subito un break e vanno via di due o tre punti, poi li riprendiamo, poi dopo tre o quattro punti in equilibrio altra ondata e ci scappano di nuovo. 8 a 4 alla fine del tempo, cap 1. Segnamo quattro punti di fila, ma poi loro all’ultimo match point riescono a chiudere la partita. Comunque grandi BeeFree per averci creduto sino in fondo.
Poi partita conclusiva con Milano Q, affrontata con le pile un po’ scariche essendo la terza partita di fila su un campo sempre più pesante e venendo dopo quella piu intensa della giornata. Riusciamo comunque a vincere di un paio di punti.

Alla premiazione Luna vince un frisbee storico per essere la ragazza che ha finito il torneo più infangata di tutte grazie a un gran tuffo nell’ultima partita, mentre tra gli uomini Beppe dei Frasba sbaraglia come sempre la concorrenza in questo genere di premi per essersi esibito in un tuffo nel fango cosi, come mamma l’ha fatto…
E a proposito di premi….vinciamo di nuovo lo Spirit of the Game!!!! Dopo quello di un mese fa a Viareggio arriva un altro premio che ci fa davvero davvero piacere!!


………tanti auguri a teee, tanti auguri a teeee, tanti auguri Davidoneeee, tanti auguri a teeeee!!!!

mercoledì 4 marzo 2009

Carnevultimate 09

Booooooooo Frost!

Il grido di squadra congelata ma piena di energia!

Ragazzi, che torneo!

Arrivati tra mezzanotte e le quattro, lo sciame torinese ha raggiunto il campeggio di Viareggio… Sabato mattina la chiamata inesorabile: l’alveare si è vestito, con tanto di alette, antenne e corpicino giallo e nero, e ha raggiunto i campi 5 minuti prima delle partite: col solo riscaldamento del cuore e del sole (fisicamente dei pezzi di legno…) le api si sono avventate sui sexy coniglietti valdostani, riuscendo a vincere questa prima partita “in famiglia”, anche perché Stefano ha iniziato a fare falli, chiamate brutte, proprio uno spirito basso!! (ahahah, auguroniiiiiii, bel compleanno!)

Dai coniglietti ai JGB il salto fu mortale, perché contro Prato le api sapevano che sarebbe stata dura, una sconfitta messa in conto, ma nonostante ciò hanno giocato bene, senza perdersi d’animo!

Dopo una bella pasta pomodoro, cipolla e pancetta, il richiamo al campo fu immediato, come la digestione! Questa volta era il turno di Bologna, gli 051: partita tesa, giocata bene da entrambe le parti, con vari momenti rocamboleschi, ma restata sempre equilibrata fino alla vittoria delle api al cap!!! Bzzzzzzzzzz.

L’ultima partita della giornata per lo sciame già stanco fu contro l’altra squadra bolognese, vestiti da survivors, con le magliette a brandelli ritoccate di fango fresco, che spettacolo; anche in questo caso ci son stati episodi alla Benny Hill: molte mete mancate per scivoloni o errori magari evitabili, ma la stanchezza si sentiva sempre più e questa volta la vittoria fu di Bologna, anche se pur sempre di un punto al cap! Punto decisivo anche per il nostro Silvio, che per correre dietro al disco si è schiantato contro il palo dietro la rete di bordo campo, almeno l’avesse intercettato!! (ma per fortuna niente di grave!)

Dopo una doccia calda rigenerante, la lauta cena è stata il vero toccasana prima della festa mascherata in giro per la città, a cui purtroppo sono andati pochi Beefree, decimati tra botte, bolle, febbre e stanchezza cronica!

E il mattino della domenica non accolse lo sciame con un raggio di sole sul cuscino… no… erano piuttosto gocce, un ticchettio regolare, inutile pensare che qualcuno si stesse già docciando… no, era proprio pioggia!! Fu lungo il conto delle api perse in battaglia, ma finalmente i reduci riuscirono a presentarsi ai campi, giusto in tempo per la prima partita… Ma un po’ per la decimazione, un po’ per la constatazione che si sarebbero giocate due partite contro la stessa squadra (l’ultima di girone e la finalina 3°-4° posto), una buffa riunione di api e puffi ha deciso di giocare un’unica partita lunga, da due tempi di 40 minuti l’uno, e così fu. La partita più bella, più vissuta, tesa ma con lo spirito molto alto, un confronto punto punto che ha appagato proprio tutti dalla stanchezza, dai dolori, dalla pioggerellina, dal freddo (ecco perché il grido Bo Frost!), dalla partita in meno, da tutto! Anche questa è finita al cap, un punto decisivo per i puffi padroni di casa e organizzatori di questo bellissimo torneo, ben riuscito nonostante le poche squadre.


Rifocillate, le api restano alla premiazione: un quarto posto vissuto e giocato bene come squadra! Ma la soddisfazione più grande fu la sorpresa finale:

LE API HANNO VINTO LO SPIRITO DEL GIOCOOOOOOOOO!!!!!

Grandi le apine e grandi i fuchi!!!

Grazie a tutti del torneo e dei bei momenti!

Bravi tutti beeeeeeeeeeeeee free!

Bzzzzzzzzzzz

scritto da Alessia

martedì 3 marzo 2009

Merida, Venezuela. Torneo Feria del Sol '09!


Come coronare un mese in Venezuela in modo migliore che con un torneo di Ultimate? Grazie a Cesar e agli R2 eccomi a Merida al Torneo Feria del Sol!!

Cesar aveva già giocato con noi BeeFree per 2 o 3 mesi, venendo anche ai Ciu 2007 di Forli. E penso che nessuno di quelli che l'hanno conosciuto se lo sia potuto dimenticare... Con il resto della squadra ci siamo allenati per una decina di giorni insieme e subito si è creato un gran feeling, in campo e soprattutto fuori...

Arrivati al torneo la prima cosa che mi dicono è: "Esto es ultimate estilo caribe pana!" eh si ultimate caribeño, tutto muscoli e atletismo, ma poca tattica e soprattutto poco spirito....ma non ci sono giocatori che non siano pronti a spiccare il volo per un intercetto o una meta volante.


Comunque la squadra è carica e con un gran potenziale, ma le altre non sono da meno, e cosi dopo esserci classificati terzi su cinque nel girone arriviamo a un punto dalla semifinale...


La finale è davvero spettacolare! Hammer rovesciati di 30 m, intercetti volanti, giocatori che salgono in cielo a prendere dischi impossibili... vincono i Warao, a detta di tutti attualmente la migliore squadra venezuelana. Su 25 giocatori ci sono 25 atleti strepitosi, nessuno escluso, e in me nasce un grande e incontentabile desiderio di vederli giocare contro una squadra italiana o europea, meno fisica ma piu organizzata... chi avrebbe la meglio?

Dopo la finale abbandoniamo El centro deportivo de la ULA (Universidad de Los Andes) per una tremenda rumba al Birosca, un bar davvero fantastico che ci ha avvelenato con birre e caipirinha killer...



Che dire, esperienza indimenticabile e un grazie di cuore a todos mis panas de R2!

video della finale qui




Play ultimate!!!