A.A.A. Giocatori e giocatrici cercasi!!!



Se portate sempre un frisbee in spiaggia, ma siete stufi di tirarlo in testa ai bagnanti, se amate stare all'aria aperta, se vi piace lanciare ma non sapete che cos'è un "hammer" o un "3 dita", se pensate che sport e divertimento possano andare a braccetto, cosa aspettate a contattarci??

NOTA BENE: questo Blog è ormai un archivio, per info aggiornate siete pregati di visualizzare la nostra pagina su Facebook!

domenica 22 novembre 2009

Coman Fruta Cabrones 09


Torino - Giovedì 12 novembre – ore 3.30 a.m.


E’ notte fonda, la città è deserta, la nebbia la avvolge, ma in fondo alla via si scorge qualcosa, un gruppo di persone si direbbe, ma non sono persone qualsiasi…sono i freesbisti torinesi dei BeeFree che si apprestano a partire per un lungo viaggio che li condurrà sulla calde sabbie canarie dell’isola di Lanzarote per l’imperdibile appuntamento con il Coman Fruta Cabrones, il torneo di beach ultimate organizzato dai Mubidisk.

Il gruppo degli impavidi che sfidano la notte è composto dai fratelli HM Fabio e Luca, Enrico, Pepo, Albimate, Andre, Corio Coralli e consorte, Ramblert, Lunetta e uomo, a cui si uniranno a Madrid Stefania (se ci arriva), e la nostra agente-talent scout per quanto riguarda l’area iberica Rosa con i due nuovi talenti appena scoperti e subito contrattati dai Peixets: (Ara)Celi e Ruth.

Arriviamo a Puerto del Carmen verso le 5 di pomeriggio, dopo un lungo e estenuante viaggio, ma il clima e il mare sono troppo invitanti, cosi dopo aver lasciato zaini e valigie in albergo, ci fiondiamo in spiaggia dove il welcome-gazebo con le birre dei Mubi è già operativo. Poi mangiata di pesce, un salto al welcome e a dormire che domani si gioca!



Puerto del Carmen, Lanzarote - Viernes 13 noviembre – horas 8.00 a.m.


Oggi finalmente si gioca! Per la prima partita ci toccano i No Limits, super mistone con giocatori di varie nazionalità che da ormai non so quanti anni si incontrano a Lanzarote per partecipare al CFC. Gli allibratori li danno tra i favoriti per la vittoria finale, ma comunque non sfiguriamo, riusciamo a giocare e rimaniamo attaccati sino al 9-8, poi ci fermiamo a guardare e loro ci danno quei 4 o 5 punti di distacco con cui poi finisce la gara.

Seconda partita coi Descartes, persa di 2 punti…..Poi affrontiamo l’Atletico Polpetta, ci facciamo prendere dalla tensione perché sappiamo che è una partita che dobbiamo vincere, ma alla fine troppa tensione e voglia di vincere ci danneggiano e cosi riusciamo a giocare una delle peggiori partite e perderla per un punto (tra l’altro segnato a tradimento da Celi, che era stata prestata per l’occasione agli avversari carenti di donne).

Terza partita coi Venus Funk Trap, formazione inglese anche questa tra le favorite per la vittoria finale, e infatti in finale ci andrà, salvo essere poi asfaltata dai Woodies. Ci presentiamo in campo piu leggeri e giochiamo una buona partita, persa però anche questa al cap, 13-11.

Insomma il bilancio della prima giornata è: bel gioco e brutti risultati, soprattutto coi Descartes e con i Polpetta avremmo potuto vincere, ma non abbiamo saputo gestire la tensione delle mete decisive…c’è sempre qualcosa da migliorare!

La sera i Mubidisk ci sorprendono con uno dei party più chic mai visti ad un torneo di Ultimate!!

La location è una villetta sulla cima di una collina, con piscina e camerieri che girano servendo tartine e bicchieri di spumante! La cena è composta da un buffet veramente abbondante e di qualità, quasi nessuno riesce a finire il cibo che si era architettonicamente disposto nel piatto…

La serata continua sino a tardi con ritmi latini e danze scatenate, grandissima Debora che mi ha insegnato il classico balletto reggaeton in cui si muove il culo alla velocità della luce!

La serata verrà anche ricordata come quella in cui è stato partorito il nostro nuovo urlo da battaglia…chi vivrà vedrà!




Secondo giorno. Di prima mattina giochiamo contro i Volando Voy, squadra di giocatori canari e spagnoli in genere. Partiamo deconcentrati e andiamo subito sotto di 3 punti. Durante la partita riusciamo a recuperare lo svantaggio iniziale che però ha portato anche un po’ di malumore e “frizioni” tra i vari giocatori, non riusciamo così a concentrarci e restare uniti per cercare di vincere la partita che infatti perdiamo ancora al cap!

La partita seguente contribuisce a inasprire ancora di più il clima: giochiamo contro gli svizzeri Global Warming, che scendono in campo con le loro solite camicie hawaiane. Ma non sono tanto le suddette camicie a inasprire il clima, quanto la difesa a zona che schierano dopo un inizio discreto da parte nostra, e che noi attacchiamo senza pazienza riuscendo a concretizzare troppi pochi attacchi e innervosendoci un po’.

La pesante sconfitta ci obbliga a confrontarci, così dopo discussioni varie ci risintonizziamo sulle stesse frequenze, pronti a continuare il torneo con un animo più sereno e uno spirito di gruppo rafforzato.

Ultima partita della giornata con i Mubidisk e finalmente riusciamo a portare a casa un risultato positivo!

Serata in spiaggia con grigliata e alcol, Andre che, convinto, per non dire obbligato, da Stefi, sfila con un bikini e una parrucca a dir poco osceni, gente che si rotola nella sabbia, ma non si capisce bene come anche sta sera riusciamo a tornare all’albergo.



Terzo giorno. Ci aspetta una sola partita oggi, contro i Guayota, molto sentita non solo perché decreterà la posizione finale nel torneo, ma anche perché per alcuni (Enri e il sottoscritto) si tratta di sfidare finalmente vecchi amici come Fran e Ricardo.

La partita è molto equilibrata e tirata, punto a punto sino alla fine, peccato che quello decisivo lo segnino loro…9-8 e undicesima posizione per noi.

Il piazzamento finale non è granchè, la cosa più strana è che non riusciamo a migliorare il piazzamento dell’anno scorso pur avendo espresso un gioco di qualità decisamente superiore.


La finale tra Woodies e Venus Funk Trap non è molto emozionante, troppo forti i primi. Più emozionante sarà la paella servita in spiaggia dopo la premiazione!


Il torneo è finito, ma per fortuna le vacanze no! Purtroppo Luca e Fabio ci lasciano la mattina dopo, per gli altri restano ancora da godersi un paio di giorni di mare!!!







4 commenti:

enrico ha detto...

e non dimentichiamoci le piaghe ai piedi di metà squadra, i litri di ronmiel, l'aquarius che è mille volte meglio della redbull ed il disco in strada di andre...

Pepo ha detto...

In fatti, sei stato gentiliiiisssimo al non menzionare il disco per strada!.... figo questo torneo! spero di tornare l'anno prossimo. grande albi per il resoconto

Debora ha detto...

non l'avevo mica letto!!!
hai citato anche i nostri balletti!!!
bellissimo il diario di torneo che hai fatto!mi sono divertita veramente molto beefreeeee
taaaaambooon

Alberto ha detto...

ma quanto siamo belli poi tutti insieme?!!?!?!?!?!? :)

Play ultimate!!!